SEO per eCommerce

SEO per eCommerce

Cos’è la SEO?

Quasi tutti i possessori di un sito web o di un eCommerce sanno cos’è la SEO.. E’ l’ottimizzazione per i motori di ricerca.
Ma se è la prima volta che senti parlare di questa SEO o comunque vuoi capirci di più, ti consiglio di guardare questo video prima di proseguire con la lettura.









SEO per eCommerce, perchè?

Se stai leggendo questo articolo, probabilmente hai appena creato il tuo eCommerce, congratulazioni!
Tuttavia, so che molti stanno leggendo questo articolo prima di avventurarsi nella creazione di un eCommerce, buona idea!

Guarda cosa ho fatto qui sopra, ho messo dei rinforzi positivi a due diverse tipologie di visitatori:

  1. Quelli che hanno un eCommerce
  2. Quelli che potrebbero costruire un eCommerce in futuro

La SEO è innanzitutto questo.. I motori di ricerca cercano di dare delle risposte in base a cosa l’utente sta cercando.

Chi è alla ricerca di orsetti gommosi ad esempio, dovrebbe ottenere risultati quali caramelle gelatinose a forma di orso.

Orsetti Gommosi

Tuttavia, la SEO non è soltanto questo, non si possono ingannare i motori di ricerca per cercare di portare traffico in modo fraudolento o comunque facendo forzature.
O meglio, si ci può anche riuscire, ma questo porterebbe soltanto ad un aumento temporaneo delle visite, che molto probabilmente non corrisponderebbe a delle vendite.

Dunque qual’è la chiave per il successo?

Per classificare bene il proprio eCommerce nei motori di ricerca, aumentare le visite e soprattutto le vendite, la chiave di una SEO per eCommerce efficiente è l’esperienza del visitatore.

Dunque bisogna ottimizzare la SEO dell’eCommerce, ma senza mai tralasciare l’esperienza dell’utente che deve essere ottimale in quanto indispensabile per migliorare il posizionamento.
Una SEO che non tiene presente l’esperienza utente infatti avrà inizialmente un aumento delle visite, ma quando il motore di ricerca si accorgerà che molti utenti dopo pochi secondi escono dall’eCommerce, inizierà a far calare l’eCommerce nelle SERP (risultati dei motori di ricerca).

SERP

Qualità è soddisfare le necessità del cliente e superare le sue stesse aspettative continuando a migliorarsi.

– William Edwards Deming –

Caratteristiche SEO per eCommerce

Caratteristiche SEO per eCommerce

Per far si che il tuo eCommerce converta le visite in vendite, non sono importanti solo la link building, i microdata o l’esperienza utente.. Le necessità sono tantissime e non possiamo certo elencarle qui, tuttavia possiamo organizzarle in 4 sezioni, dove ogni sezione ha decine di cose da fare:

  1. Esperienza Utente
  2. SEO sull’eCommerce
  3. SEO all’infuori dell’eCommerce
  4. Marketing

Potrebbe interessarti anche: PrestaShop: Costi

Fai da te

Se hai una buona manualità con internet in generale puoi iniziare a seguire queste regole per creare le fondamenta per un’ottima SEO per il tuo eCommerce:

  1. Imposta parole chiave efficienti
    Trovare le parole chiave giuste è la chiave per classificare il tuo eCommerce.
    Prenditi il ​​tempo per fare ricerche ed analisi approfondite sulle parole chiave e scegli quelle più adatte alla tua attività.
    Le long tail keywords (parole chiave a coda lunga) possono aiutarti a posizionarti nei primi risultati di ricerca in nicchie specifiche in cui i tuoi concorrenti non si sono concentrati.
    Queste parole chiave possono attrarre visitatori realmente interessati ai tuoi prodotti.
    Le persone sono piuttosto specifiche, quindi devi pensare a cosa potrebbero cercare le persone su Google.
     
  2. Usa parole chiave strategiche nei links
    Usare i links per migliorare la tuo SEO è una buona soluzione.
    Il tuo eCommerce è sicuramente pieno di collegamenti che puntano alle tue pagine, quindi devi ottimizzare i testi dei links e l’attributo title per massimizzare il loro potenziale.
    Tuttavia non esagerare, i links devono essere il più naturali possibile, quindi non forzarli ma cerca di usare parole chiave strategiche per le quali vuoi classificare il tuo eCommerce.
    Ovviamente non devi usare le stesse parole chiave per tutti i tuoi links o verrai penalizzato (giustamente) da Google.
    Includere links con parole chiave nelle descrizioni dei tuoi prodotti può essere utile per guidare i visitatori verso pagine di prodotti simili che desideri pubblicizzare.
     
  3. Evita contenuti duplicati
    I contenuti duplicati possono essere un problema molto serio, in particolar modo per gli eCommerce che hanno molti prodotti e quindi molte descrizioni.
    Le descrizioni degli eCommerce spesso sono un copia incolla dei testi utilizzati dai produttori sui loro siti.
    Il risultato è che Google potrebbe catalogare le pagine di quei prodotti come duplicati di quelle dei produttori o di altri eCommerce, il che ovviamente è una cosa molto negativa.
    A breve scriverò un articolo per spiegarti come risolvere questo problema.
     
  4. Scrivi descrizioni accattivanti del prodotto
    Così come per i titoli convincenti, anche le descrizioni accattivanti dei prodotti hanno un grande impatto sul tasso di conversione.
    Ecco perché dovresti evitare di utilizzare le descrizioni del produttore.
    Rendi le tue descrizioni uniche e accattivanti con parole chiave pertinenti per renderli più appetibili per Google.
     
  5. Ottimizza le immagini dei tuoi prodotti
    Gli eCommerce si basano molto sulle immagini, spesso sono il fattore scatenante di una vendita.
    Le tue immagini devono essere nitide, convincenti ed uniche.. Ma avere delle buone immagini non è abbastanza, specialmente se vuoi che Google le trovi.
    Le immagini hanno un grande potenziale SEO perchè i risultati di ricerca di Google Immagini possono portare molti visitatori sul tuo sito web. Assicurati di compilare sempre il tag alt, che puoi sfruttare anche per aggiungere parole chiave.
    Un’altra cosa, fai in modo che siano leggere, ma di qualità.
     
  6. Ottimizza tutti gli URLs
    Gli URL sono più importanti per la SEO di quanto non si possa credere. Gli URL ottimizzati possono davvero aiutare Google a capire l’argomento di quella specifica pagina. Una buona struttura degli URL facilita anche l’indicizzazione del tuo eCommerce.
    In più, URL efficienti possono far intuire ai tuoi visitatori cosa troveranno su quella pagina e migliorare quindi l’esperienza utente.
    Inoltre, una buona esperienza utente mantiene il tuo pubblico più a lungo sul tuo eCommerce e questo farà aumentare le probabilità di convertirli in clienti.
    Non pensare solo alla SEO, pensa anche in termini di esperienza utente! Ed utilizza i microdata nella breadcrumb.
     
  7. Guarda se il traffico si sta convertendo in vendite
    Far aumentare il traffico è una cosa, convertire le visite in vendite è un’altra.
    Devi verificare se i tuoi visitatori abituali si stanno trasformando in clienti, Google Analytics è un valido aiuto per analizzare il tuo traffico e individuare potenziali miglioramenti.
    Con Google Analytics infatti puoi scoprire da dove proviene il traffico, quali sono i dispositivi maggiormente utilizzati, le conversioni generate tramite SEO, ecc.
     
  8. Migliora l’usabilità
    Semplifica la navigazione del tuo eCommerce, l’errore peggiore infatti sarebbe quello di non offrire un percorso di navigazione semplice e chiaro.
    Non dimenticare di collegarti alle pagine dei tuoi prodotti dalla tua home page e di offrire categorie e prodotti correlati, questo aiuterà anche Google ad eseguire la scansione del tuo eCommerce.
     
  9. Trova e correggi i collegamenti interrotti
    L’obbiettivo è quello di offrire la migliore esperienza possibile ai tuoi visitatori. Fare clic su un link e atterrare su una “Pagina 404 non trovata” non è sicuramente il massimo per i tuoi visitatori, ecco perché avere collegamenti interrotti è un problema grave, anche se molto comune.
    Devi controllare periodicamente tutte le pagine dell’eCommerce per rilevare se hai problemi di link interrotti che portano dunque alla pagina 404, non farlo potrebbe essere disastroso per il tuo eCommerce.
    Puoi richiedermi una scansione del tuo eCommerce per rilevare eventuali pagine interrotte. Richiedi Analisi Gratuita
     

Fai molta attenzione, i consigli qui sopra sono molto importanti ed hanno bisogno di essere programmati ed eseguiti nel modo corretto.
Un errore nella selezione delle parole chiave (o keyword research) ad esempio potrebbe farti perdere decine se non centinaia di visite giornaliere!

Altra cosa importante che devi sapere è che la SEO per eCommerce non consiste soltanto nelle regole qui sopra, ci sono tante altre cose che compongono il quadro della SEO, ma bisogna leggere centinaia, migliaia di articoli, libri.. E poi bisogna conoscere la programmazione.

Risultati di una buona SEO

Quali sono i risultati che dovrebbe produrre una buona SEO per eCommerce?

Vendite

Aumento delle vendite

Clienti

Registrazioni di nuovi clienti

Recensioni

Aumento delle recensioni

Contatti

Iscrizione dei visitatori alla newsletter

Esempi

In questo articolo ti mostrerò un unico esempio in quanto non tutti sono disposti a diffondere le proprie informazioni sui guadagni provenienti dal proprio eCommerce.

Si tratta di un eCommerce PrestaShop 1.6 che ho creato ad Agosto del 2018.

Come puoi vedere dalle statistiche, l’eCommerce vendeva bene già a Gennaio del 2019, il cliente ha seguito il consiglio di aggiornare PrestaShop da 1.6 a 1.7 e.. Guarda le entrate settimanali da Marzo 2019 in poi.

 Clicca qui per ingrandire l’immagine con le entrate dell’eCommerce

Questo ovviamente è un piccolo esempio, ma posso assicurarvi di aver lavorato con aziende che fatturano milioni di euro, il loro fatturato adesso è aumentato e hanno guadagnato 1.000 volte ciò che avevano investito su di me in un anno.

Lascia un commento